Skip to main content

La perfezione non è un punto di arrivo

Taiichi Ohno, padre della filosofia giapponese di management conosciuta con il nome di JIT (Just In Time) affermava che la perfezione non è un punto di arrivo, ma un processo di miglioramento che si sviluppa continuamente. Qualcosa che non si raggiunge perseguendo uno scopo preciso, ma ricercando sempre nuovi obiettivi e perseguendo quello che viene definito Kaizen continuo.
Bisogna perseverare arrivando a migliorare costantemente. Evolvendosi e prendendo coscienza. Alzando lo sguardo verso traguardi che verranno…
MC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.