Mese: novembre 2013

homo mutans, 1

Filippo di Andros

Tutta questa gente se ne andrà. Li chiamano ristoranti, adesso. Io me li ricordo come taverna. Restiamo appena noi del paese; potremo dire di nuovo: vado da Cristoforo. Qualcosa da mangiare me lo dà.
Perché Filippo non lo so. Mi hanno sempre chiamato così e non mi sono fatto mai domande, perché ho sempre capito che non so rispondere direttamente e subito. Ho bisogno di pensare a lungo, perché sono molto lento.
Questo mi fa ragionare dentro. La quantità di domande a cui non so rispondere. Mi sembrano anche semplici, ma d’improvviso si fa un vuoto, e mi pare che una parola sia tanto complicata. Ma così va bene: sto zitto e non do fastidio. Mi hanno detto che d’estate non dovrei stare qui, per via dei turisti. Ma non ho proprio fatto segno di capire, e li ringrazio che non abbiano insistito.

Continua a leggere

Stefano Bandera

Scrittore in proprio e ”conto terzi”, Stefano Bandera ha pubblicato una dozzina di libri, quasi tutti per ragazzi. È anche manutentore del blog Circomedusa e collabora al webmagazine La rivista Intelligente, per cui pubblica pezzi di costume, attualità, poesie e altro.
Ha scritto un romanzo che nessuno gli pubblica (forse a ragione) e ne ha un altro in cantiere (scrive tra un mattone e l’altro). Se qualcuno glielo proponesse scriverebbe volentieri guide turistiche.

Continua a leggere

Fukushima mon amour

Piove, marzo.
Sono a casa, sto bevendo un té, leggendo un romanzo di uno scrittore russo.
Sento il ritmo regolare della pioggia contro il vetro della finestra: un sottofondo piacevole.
Squilla il cellulare, è Haruki.
Rispondo: una voce dal tono molto scosso, respiro affannoso, voce e parole sembrano pronunciate casualmente, dicono che ha il corpo ricoperto di segni rossi: è uno sfogo cutaneo.
Mi chiede, per favore, di raggiungerlo.

Continua a leggere

La Grazia

La casa di Lina e Teresa sorgeva a Posillipo.
Uno stretto marciapiede portava verso l’alto, allargando progressivamente la visuale senza aggiungere nulla alla magnificenza del panorama.
Era un appartamento sempre in penombra, a parte I”ultima stanza che guardava in faccia il golfo e l’isola di Capri.
Più che un’abitazione sembrava una stazione dove, tra un continuo andirivieni, si apriva o si chiudeva qualche vacanza.
Sul bancone della cucina, ogni tanto, compariva un pacchetto furtivo contenente pizze o un dolce tradizionale: gli struffoli.
Non ricordo di avervi mai mangiato altro né dormito, se non una notte su un divano.

Continua a leggere

Tempo parallelo

Mi sembrerebbe di fare torto a Paolo Gerbella, io che non ho velleità da critico musicale (ho i miei gusti), se mi limitassi a parlare del suo nuovo cd Tempo parallelo, senza dire qualcosa che so di lui: da scrittore talvolta mi permetto di parlare di libri muovendomi con minor apprensione, territorio del diavolo che mi è naturalmente più familiare, ma nell’ambito della musica mi affido alla competenza istintiva del mio orecchio e anche al cuore.
Dunque, date le circostanze, mi sembra necessario (proprio necessario) descrivere il nuovo lavoro di Gerbella, raffrontandolo a ciò che conosco della sua biografia, di cui si è nutrito Tempo Parallelo: la vita privata di Gerbella si intesse d’arte, così come può succedere alle piante che crescono in obbligata simbiosi.

Continua a leggere

Imperium

August Engelhardt è a bordo del Prinz Waldemar ed è in viaggio verso la Nuova Pomerania per acquistare della terra. Non sa ancora né quanta né dove, ma sa che vuole avviare una piantagione di noci di cocco. Vuole diventare “piantatore” e ha la convinzione di poter cambiare, grazie alla forza della sua grande idea, il mondo che gli appare ostile, stupido e raccapricciante.
“Dopo un processo di eliminazione che lo aveva indotto a ritenere impuri tutti gli altri alimenti, Engelhardt si era imbattuto nel frutto della palma da cocco. Non c’era altra possibilità; la Cocos nucifera, questa fu la conclusione cui Engelhardt giunse, era letteralmente la regina della creazione, il frutto dell’albero del mondo Yggdrasil.

Continua a leggere

Centro Culturale S. Antonio delle Fontanelle | Contrà Busa, 4 - 36062 Fontanelle di Conco (VI) | Tel: +39 0424 427098 | Email: info@priamoedit.it | Mappa del sito | Privacy policy